Sonia Salvetti for Secret

BLOGGER

Livia fa sparire i dolori mestruali senza farmaci:

Livia no farmaci

Buonasera secrettine….

Come state ? 

Voglio dedicare questo articolo a tutte noi !!!

Lo sapevate che circa l’80%  delle donne soffre di crampi mestruali? 

Ognuna di noi ha i suoi metodi per superare questi momenti, c’è chi si imbottisce di farmaci, chi sta a letto sperando che passi e chi soffre in silenzio.

Ho avuto il piacere di provare questo prodotto, LIVIA un piccolo dispositivo molto discreto pure simpatico nel design adatto a tutte noi. 

Livia é sicuro a marchio CE , approvato dal professor Kaplan primario di ginecologia…

Questo sistema é stato visionato anche dalla dottoressa Giovanna Testa, ginecologa a Milano e docente presso la facoltà di medicina e chirurgia di Varese, lo definisce un dispositivo medico innovativo molto interessante.

Ragazze é sicuro non ha controindicazioni.

LIVIA

COME FUNZIONA SUL NOSTRO CORPO?

Livia si basa sul concetto dell’elettro stimolazione, trasmette impulsi ai nervi tenendoli occupati.

La classica teoria del gate ( cancello chiuso ) :

Inibisce i recettori del dolore tramite elettroterapia…

Al neurone arrivano diverse informazioni ( tattili – termiche – dolorose );

Esso sarà in grado di di discriminare alcune di queste e dare priorità ad altre per trasmetterle al cervello impulsi dolorosi, tattili o termici.

In pratica:

La percezione del dolore sarà “smorzata” e il nostro sistema nervoso sarà talmente attento a LIVIA da dimenticarsi completamente del ciclo!!! 😍

Non ci sono effetti collaterali, funziona in pochi secondi, é il migliore amico delle donne, non interferisce con ormoni e con il ciclo.

Il dispositivo é portatile, ha al suo interno una batteria ricaricabile tramite usb e ha una resa di 15 ore. 

Ha 2 elettrodi a forma di fiore che si posizionano nella zona interessata (addominale bassa/alta o dorsale) a 10/15 cm l’uno dall’altro, potete regolare l’intensità a vostro piacimento e va lasciato in carica 12 ore per poter essere utilizzato la prima volta.

CONTENUTO DELLA CONFEZIONE:

Arrivato a casa dopo pochi giorni, con pacco raccomandato, ho ricevuto il kit rosa, ma è disponibile anche in altri colori più tenui.

Nella confezione ho trovato LIVIA rosa una custodia bianca per conservare il dispositivo dopo l’utilizzo, 3 manuali ( italiano – inglese – tedesco) due set di elettrodi e un cavetto usb per la ricarica.

confezione my livia

LA MIA ESPERIENZA:

Ho letto di LIVIA per caso in Google, ero scettica, mi sono informata maggiormente, le recensioni erano buone e ho deciso di provarlo!

Arrivato da me circa il 15 dicembre, finalmente ho avuto modo di vedere se funzionava o no.

Ho utilizzato questo piccolo amico durante una normalissima giornata di lavoro, poiché discreto, piccolo, si nasconde facilmente sotto una maglietta/camicia, attaccato alla cintura di un leggings o un pantalone nemmeno si nota!

Io lavoro circa 12 ore in piedi e da libera professionista di solito nei giorni no mi imbottisco di farmaci ma a letto non posso stare!

Al mattino ho applicato gli elettrodi sulla zona interessata, regolato l’intensità, subito ho percepito una sensazione di sollievo, un solletico simile a quello dell’elettro-stimolatore e piano piano i dolori e le fitte sono scomparsi.

Nessun farmaco credetemi non ho assunto nulla, ho solo lavorato con il mio mini amico attaccato alla cintura.

Questo apparecchio lo consiglio sono super soddisfatta, facilissimo da usare comodo con la prima scatolina lo posso portare sempre con me….

Livia

Continuerò ad utilizzarlo anche in futuro, poiché non ho avuto fastidi dolori e soprattutto non ho assunto farmaci inutili!!!

FUNZIONA!!!!!

Provalo 120 giorni soddisfatti o rimborsati.

Finalmente qualcuno pensa a noi!!!!

VISITATE IL LORO SITO https://mylivia.com/it/

GRAZIE MY LIVIA  

A presto secrettine buona serata SALVETTI SONIA

Hair vitamine per capelli

HAIR VITAMINE PER CAPELLI


 

Oggi voglio parlarvi di JELLY BEAR HAIR !

All’inizio ero scettica, ma le ho volute provare; 

In tantissime avete scritto per sapere come e se funzionano!

Simpatica e colorata la confezione, super il contenuto, 

vitamine per capelli in formato orsetto gommoso al sapore di arancia;

Solo 3 calorie per ogni gelatina, contengono moltissime sostanze ad effetto benefico, biotina che ne accelera la crescita e allo stesso tempo li nutre.

Con il cambio di stagione, non so voi ma io perdo moltissimi capelli, le solite vitamine da banco di parafarmacia (non posso fare nomi) le ho provate ma con scarso risultato, mi causano problemi allo stomaco quindi le assumo per una settimana, poi sono costretta a sospenderle.

Mi é stata data la possibilità di testare questo prodotto, devo dire che é ottimo, orsetti gommosi da masticare, la confezione contiene circa 60 gelatine, per un mese di trattamento!

Dopo 30 giorni vedo già risultati, sono più corposi lucenti, voluminosi e sulla cute stanno già spuntando dei piccoli baby capelli! 

Nessun problema gastrico per fortuna, finalmente per una volta riesco a terminare una confezione di integratori senza nessun disturbo, anzi é stato un piacere portare sempre con me questi orsetti gommosi 😍! 

Grazie JELLY BEAR HAIR i miei complimenti per l’ottimo prodotto!

Per maggiori informazioni consultate il sito www.jellybearhair.it 

A presto tesori SALVETTI SONIA

Gonna leopard tubino

Gonna leopard tubino

Buona sera Secrettine/i  come state? Sono tornata, con la mia gonna leopard tubino operativa più che mai per nuove creazioni !!! :mrgreen:

Utilizzando un tessuto elasticizzato con motivo leopardo, ho pensato di creare una gonna a tubino semplice con pizzo al posto del solito orlo.

Primo step mi sono presa le misure ed ho disegnato il cartamodello, poi tagliato, appoggiato lo stesso sul tessuto seguendo il disegno e segnato la stoffa per ottenere i vari ”pezzi”……

Sembra un lavoro veloce, ma servono parecchie ore solo per ottenere il tessuto tagliato su misura!!!

Secondo step assemblare la gonna…. Il primo passo di questo è l’imbastitura a mano, poi si prova il capo  per vedere se ci sono modifiche da fare, quando tutto va bene si procede al confezionamento :mrgreen:  :mrgreen: ……

Piano piano il capo ha preso forma,pezzetto dopo pezzetto ho visto nascere la mia gonna 😀 prima le cuciture con la tagliacuci, poi le ribattiture con la piana, infine ho attaccato la vita,e il pizzo sul fondo a mano.

Ed ecco a voi la mia super Gonna leopard !!!!

A presto per un nuovo articolo (promesso che non passeranno 6 mesi) :mrgreen:  :mrgreen:  :mrgreen:

BUONA SERATA SONIA SALVETTI

 

 

Marsiglia diario di una crociera

Marsiglia diario di una crociera

A malincuore lasciamo Barcellona e proseguiamo con rotta nord est costeggiando le coste della Spagna viaggiando tutta la notte per raggiungere Marsiglia.

Finalmente alle 11:00 am ormeggiamo in porto e possiamo sbarcare.

Saliamo sul bus navetta che ci conduce nel centro città. Appena fuori dal porto un campo rom 😯  😯 ci rendiamo subito conto che le critiche su Marsiglia non erano solo dicerie!!!!!

Dopo circa 30 minuti di bus ecccoci in centro!!! Ci guardiamo attorno, la prima sensazione? Una città di porto, fredda, sporca e pericolosa!

Ormai siamo qui quindi ci incamminiamo per vedere l’arco di trionfo, allontanandoci dal centro.

Per raggiungelo passiamo in un quartiere malfamato, abbiamo gli occhi puntati addosso ma proseguiamo a passo spedito e  con lo sguardo basso!!!!

Ed ecco finalmente L’Arco di Trionfo costruito nel 1823 !!!

Imponente, maestoso, ma in degrado, abbandono, attornato da un recinto per lavori di rifacimento e da immondizzia!!!

image
Marsiglia diario di una crociera ARCO DI TRIONFO

image

Ci allontaniamo rapidamente e ci dirigiamo verso il porto 🙁  visto che non ci sentiamo sicuri!!!

Più avanti finalmente vicino al golfo ecco la Cattedrale Maggiore!!

Costruita tra il 1852 e il 1893, progettata dall’ architetto Leon Vaudoyer  La zona che occupa l’edificio è tra il Porto Vecchio e il ‘nuovo’ porto commerciale, vicino al quartiere di Joliette. La basilica ha uno stile neo-bizantino, con decorazioni in marmo e porfido.

Devo dire che è veramente stupenda!!!!!  😉

GOPR0497-1024x768
CATTEDRALE

 

image
INGRESSO CATTEDRALE

image

image

image

GOPR0528-1024x768
CATTEDRALE

image

Continuiano il nostro percorso  e poco distante dalla Cattedrale troviamo i Magazzini de la Joliett! Costruiti sotto la guida dell’ingegnere Gustave Desplaces nel 1858 e terminati nel 1864.

Ex magazzini portuali sono stati convertiti in un edificio direzionale con negozi a piano terra  la struttura al suo interno è bellissima, mosaici a tema, ospita circa 200 negozi.

image
Magazzini de la Joliett

Composto da diversi temi ma quello che mi ha più colpito è il Mediterraneo, con piccoli pezzi in ceramica blu che si dissolvono nel bianco del cielo. La ceramica posata pezzo a pezzo veramente spettacolare!!!

GOPR0501-1024x768
Magazzini de la Joliett INTERNO MOSAICI

 

image
Magazzini de la Joliett INTERNO MOSAICI

Il tempo come al solito è poco quindi ci dirigiamo verso il Forte di St Jean.

l’ingresso è gratuito, ci sono solo alcuni controlli da parte delle Forze dell’Ordine, quindi non portatevi troppe borse o zaini per evitare file inutili!!!

Il Forte è uno dei monumenti storici della città; perfettamente conservato, con affacci da non perdere sul mare e sul porto veccho.

Costruito da Luigi XVI nel 1660 come fortezza, durante la rivoluzione francese invece venne utilizzato come prigione.

GOPR0554-1024x768
Forte di St Jean

 

image

GOPR0552-1024x768
Forte di St Jean

image

GOPR0549-1024x768
Forte di St Jean

GOPR0553-1024x768
Forte di St Jean

image
Forte di St Jean

Fantastico è veramente bellissimo ben tenuto e pulito!! Non me lo sarei mai aspettata!!

Ora usciamo dal Forte e facciamo tappa in centro per comprare un souvenir, ci sono moltissimi negozietti che vendono le tipiche saponette e sacchettini con lavanda di Provenza, non potete immaginare il profumo al loro interno!!!! :mrgreen:

imageimageimage

Il nostro viaggio termina qui, con grandissimo dispiacere ci dirigiamo al bus, e quindi sulla nostra nave, prossima tappa? Genova, ma solo per riprendere l’auto e tornare a casa 🙁  🙁 !!

Siamo stati veramente benissimo a bordo di MSC Poesia, il personale cortese, la stupenda cabina, l’ordine e la pulizia insomma tutto perfetto!!!

Ringrazio l’agenzia CROCIERISSIME, MSC  e tutti Voi che ci hanno seguito nelle nostre tappe un bacio a presto per nuove creazioni!!! :mrgreen:  :mrgreen:  :mrgreen:

Salvetti Sonia

Barcellona diario di una crociera Msc

Barcellona diario di una crociera Msc

Dopo una serata a Maiorca alle 5:00 di mattina si mollano gli ormeggi e si riparte nuova destinazione Barcellona :mrgreen:  :mrgreen:  :mrgreen: .

Alle 12:30 circa intravediamo il porto di Barcellona e alle 14:00 finalmente siamo ormeggiati!!! Acquistiamo il biglietto del bus sulla nave poi iniziamo la discesa per raggiungerlo e viaaa si parte.

stazione Barcellona
stazione Barcellona

La navetta ci conduce alla stazione, quindi all’ingresso della Ramblas :mrgreen: il viale alberato pedonale più famoso di Barcellona circa un km e mezzo. Qui troviamo bancarelle di fiori, chioschi che vendono souvenir mercati di ogni tipo, centrifugati di frutta magnifici, artisti di strada che rendono l’atmosfera vivace.

imageRaggiungiamo Catalunya a piedi, poi prendiamo la linea verde della metropolitana sino a Lesseps scendiamo e ci incamminniamo verso il Parco Guell; Un parco pubblico di circa 18 ettari, disegnato da Antoni Gaudì esponente del modernismo Catatlano commissionato da Eusebi Güell per l’aristocrazia spagnola. Nel 1900 privato, poi Inaugurato come pubblico nel 1926 e diventato Patrimonio Dell’Unesco nel 1984 l’ingresso è gratuito, a causa di atti vandalici c’è però una zona a pagamento  (circa 8 euro) una terrazza dove si trovano stupende panchine ricoperte di piastrelle mosaicate multicolore e si ha una vista mozzafiato della città! Un parco magico insomma con costruzioni,sculture e lavori di piastrelle firmati Gaudí. Nel Parc Güell  infatti si trova anche la vecchia casa di Gaudí, che oggi è un piccolo museo aperto al pubblico ( a pagamento)

image
INGRESSO PARCO

image
INGRESSO PARCO

image
INGRESSO PARCO

image

terrazza parco guell
terrazza parco Guell

Casa Gaudì
Casa Gaudì

image
Casa Gaudì

Gironzoliamo, l’atmosfera è magnifica si innalzano pilastri di pietra che sorreggono camminate di terra battuta, scale in pietra, sembrano persino naturali, pare di stare in un luogo irreale e devo dire che l’aria respirata è di tranquillità, qui nessuno schiamazzo per fortuna dopo il caos del centro :mrgreen:  😯 !!!!!!

BARCELLONAimageCon tanta tristezza è giunta l’ora di interrompere questo meraviglioso sogno tra mosaici, pilastri e architettura che ci ha fatto volare il tempo senza accorgercene!!!!! La Sagrada Familia ci aspetta :mrgreen:  !!!! Usciamo a malincuore scendiamo verso il centro cittadino, alla fine decidiamo di non prendere la metropolitana ma vivere l’atmosfera Spagnola e proseguire a piedi!!

Dopo mezz’ora, eccola la Sagrada Familia, basilica cattolica, è immensa ancora in costruzione, i lavori son iniziati nel 1882 in stile neogotico, ma poi Gaudì nel 1883 stravolge il progetto e ci lavora per tutta la sua carriera. L’opera sarà completata circa nel 2026.

DCIM100GOPRO
SAGRADA FAMILIA

image

Il tempo è poco quindi da qui scendiamo in metropolitana e ritorniamo con la linea rossa, vogliamo visitare il mercato della Boqueria!!! Un mercato alimentare al coperto si trova sulla Ramblas, entrati troviamo banchetti di dolci, carni spezie, pesce, frutta e verdura. Ogni venditore cerca di attirare l’attenzione con schiamazzi,  sembra di immergersi in un mondo aparte,l’ordine è maniacale ogni prodotto è esposto alla perfezione, colori, profumi e vere opere d’arte.

image
INGRESSO MERCATO

MERCATO BOQUERIA
MERCATO BOQUERIA

image

Ci dissetiamo con un centrifugato di frutta e poi ripartiamo per raggiungere il cuore del quartiere gotico e la Cattedrale di Barcellona.

imageUsciamo da qui e ci inoltriamo nel quartiere gotico.

E’ un labirinto di stradine, un museo a cielo aperto, non rappresenta solo il centro storico ma anche il cuore della città, la zona è completamente pedonale, anche qui negozi e barettini tipici, camminando nelle viuzze interne finalmente ci appare la Cattedrale 😯 lunga 94 metri e larga 40 !!!! Dedicata a Santa Creu e a Sant’Eulalia  lo stile è decisamente neogotico costruita tra il XIII e il XV secolo, i campanili  sono ottagonali, le cripte ospitano i sarcofagi del conte Ramón Berenguer I e di sua moglie 😐  😐  e la cripta sottostante o cappella maggiore ospita il sarcofago di Sant’Eulalia. 😯  😯  AIUTOOO!!!!

image
CATTEDRALE

E’ tardi ormai, è giunta l’ora di rientrare, raggiungiamo il bus e torniamo al porto!!! Sono a pezzi 🙄  ma entusiasta della splendida giornata spagnola!!!! Ritorniamo sulla nave e ripartiamo per l’ultima tappa!!!! UN BACIO SALVETTI SONIA      ISTAGRAM

 

Messina diario di una crociera Msc

Messina diario di una crociera Msc

Alle h 19:00  del 31 ottobre 2016 abbiamo lasciato il porto di Napoli con rotta sud est per raggiungere una nuova meta Messina!!! Durante la serata abbiamo partecipato ad una fantastica festa di halloween in discoteca con dj Alì e alle 2:00 purtroppo a nanna, 😯 la Sicilia ci aspetta!!!!    H 8:00  apriamo la finestra un sole caldissimo, un clima mite e un gran sonno :-/ ma ci si deve alzare, colazione poi via iniziamo la discesa….s1110021FINALMENTE A TERRA!!

Il porto è pieno di tassisti che ci rincorrono, vogliamo vedere Taormina, quindi chiediamo loro, ma i taxi hanno prezzi assurdi,costano 2 volte tanto un escursione con MSC (quindi vi consiglio di fare la visita con la guida della vostra nave) con malinconia ci incamminiamo per il centro di Messina ed ecco che ci appare un fantastico Duomo con adiacente un campanile stupendo!!! Il Duomo fu costruito nel 1120 dal re normanno Ruggero secondo, più volte distrutto da bombardamenti, incendi, terremoti è stato sempre ricostruito, conservando le linee architettoniche dell’antica struttura Normanna, la parte più antica è quella inferiore, formata da facciate di marmo policrome. A sinistra si eleva un bellissimo campanile a cuspide, dotato di un orologio astronomico del 1933, che a mezzogiorno mette in moto la sua meccanicità. .Alto 90 m progettato all’inizio del 1500 da Martino Montanini, era il più grande campanile della Sicilia. Fu danneggiato parecchie volte, infine ricostruito, con un progetto di F. Valenti, imitando le forme dell’antico, accoglie il più grande orologio animato del mondo, opera dei Fratelli Ungerer di Strasburgo. A mezzogiorno si può assistere a stupende scene espressive dell’orologio, il canto del gallo, il ruggito del leone, statue che suonano le campane insomma un vero spettacolo!!!!!  Guardate questo video su youtube per rendervi conto dell’originalità   VIDEO OROLOGIO

image
Duomo

 

image
Campanile E Duomo

 

imageNella piazza del Duomo si trova anche la Fontana di Orione, definita ” la più bella de ‘500 europeo, fu voluta dal senato di Messina per ricordare la realizzazione del primo acquedotto cittadino che convogliava le acque del fiume Camaro e Bordonaro. Costruita con marmo di Carrara dallo scultore fiorentino Montorsoli e il suo allievo Martino Montanini dedicata a Orione fondatore della città.

image
la Fontana di Orione

PAUSA CAFFE’

Ore 10:30  pausa caffè???? Siiiii ma in una tipica pasticceria Siciliana gustando un cannolo preparato al momento!!!! Wow magnifico :mrgreen:  :mrgreen:  imageRiprese le forze, ci incamminiamo verso il Colle della Caperrina al Santuario di Montalto, ”aiuto quanti gradini il cannolo è già smaltito” :mrgreen:  il panorama è fantastico domina tutta la città. Questo edificio religioso fu il primo ad essere ricostruito nel 1911 dopo il terremoto del 1908  e ampliato nel 1928 dedicato all’apparizione della Madonna in difesa dei Messinesi assediati dai Francesi.

image
Colle della Caperrina al Santuario di Montalto

 

image
Colle della Caperrina al Santuario di Montalto

image
Colle della Caperrina al Santuario di Montalto

Da qui ci dirigiamo verso il Tempio di Cristo Re o Sacrario militare di Messina,costruito come sepolcro dei caduti nel 1937 con progetto dell’ing. Francesco Barbaro, sorge su un’altura panoramica di 60 metri, dove si trovava il castello di Rocca Guelfonia  andato distrutto, accanto al tempio si eleva una torre ottagonale dell’antico castello dove in cima erige una campana fusa con il bronzo dei cannoni sottratti ai nemici durante la prima guerra mondiale.

image
Tempio di Cristo Re

image
Tempio di Cristo Re

Cè moltissimo da vedere ma per questioni di tempo ci avviciniamo al porto, per vedere la Fontana di Nettuno, opera di Montorsoli che simboleggia il Dio del mare, purtroppo restiamo delusi, non è come l’aspettavamo !!! Non so per quale motivo ma la fontana è vuota, spenta e nella vasca c’è solo immondizia!!! Io mi chiedo… Tutto il mondo adora il nostro paese perchè pieno di storia, e noi mostriamo il lato peggiore!!! Non me ne vogliano i Messinesi ma ho trovato la città parecchio sporca, non è solo colpa del cittadino, ma delle autorità e in una fontana del 1500 non può esserci l’immondizia al posto dell’acqua…. A parte lo sfogo e mi scuso per questo proseguendo il percorso ci imbattiamo nel Monumento dei Caduti Batteria Masotto, realizzato con sculture in bronzo che rappresentano tre militari in guerra, alla base vi sono poste targhe con i nomi degli Ufficiali e dei Soldati caduti ed ogni anno viene organizzata una manifestazione in loro ricordo.

image
Fontana di Nettuno

image
Monumento dei Caduti Batteria Masotto

Ormai è ora di tornare alla nave,ma prima facciamo tappa al giardino di Villa Mazzini, con alberi centenari, qui si trova uno dei 5 ficus più grandi d’Italia 14 m e mezzo di circonferenza del tronco per diciassette metri di altezza nell’antico spazio verde aiuole delimitate da vialetti, da ampi spazi gioco per i più piccoli, la Villa sorge sui resti di una necropoli romana e al suo interno c’è un acquario di oltre 22 vasche che ospitano circa 60 specie ittiche del mediterraneo.

image
ALBERO CENTENARIO GIARDINO VILLA MAZZINI

image
ALBERO CENTENARIO GIARDINO VILLA MAZZINI

image
ALBERO CENTENARIO GIARDINO VILLA MAZZINI

imageimageOra risaliamo è tempo di partire con una nuova rotta!!!!

Messsina città stupenda, potrebbe vivere di solo turismo ma purtroppo non sfrutta a pieno le sue possibilità!!!!!  🙂                                                                                                 seguitemi un bacio :mrgreen: a presto SALVETTI SONIA image

1 2